Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Grössere Schrift
 

Regesto

Art. 259d CO; difetto della cosa locata; tasso di riduzione; natura giuridica della pretesa di restituzione; prescrizione.
Se il locatore sapeva del difetto prima della domanda di riduzione del conduttore, quest'ultimo può pretendere la riduzione delle pigioni future così come la restituzione di una parte di quelle già versate (consid. 3).
Criteri che permettono di calcolare la quota di riduzione della pigione in caso di difetto (consid. 4).
Incidenza del principio della non retroattività dei diritti formatori e dell'art. 2 cpv. 2 CC su di un'azione fondata sull'art. 259d CO (consid. 5).
La pretesa volta alla restituzione della pigione basata su un difetto della cosa locata è di natura contrattuale (consid. 6).
L'art. 63 cpv. 1 CO non è applicabile al credito fondato sull'art. 259d CO (consid. 7).
La prescrizione delle pretese di restituzione ex art. 259d CO è retta dall'art. 128 CO e non dall'art. 67 cpv. 1 CO (consid. 8).

Inhalt

Ganzes Dokument:
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: Art. 259d CO, art. 2 cpv. 2 CC, art. 63 cpv. 1 CO, art. 128 CO mehr...

Navigation

Neue Suche