Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto

ValiditÓ della rinuncia a prevalersi della prescrizione (art. 129 e 141 cpv. 1 CO).
Fra gli art. 129 e 141 cpv. 1 CO esiste una stretta connessione (consid. 3.3.1).
Dall'interpretazione storica dell'art. 141 cpv. 1 CO si evince che, dichiarando nulla ogni rinuncia preventiva alla prescrizione, il legislatore ha inteso vietare solamente la rinuncia alla prescrizione formulata contestualmente alla conclusione di un contratto, senza riguardo al termine di prescrizione in questione. Per contro, dopo la stipulazione del contratto, mentre il termine decorre, il debitore pu˛ rinunciare a invocare la prescrizione; questa facoltÓ vale per tutti i termini di prescrizione. Una volta decorso il termine, qualunque esso sia, Ŕ sempre possibile rinunciare a sollevare l'eccezione di prescrizione (cambiamento della giurisprudenza; consid. 3.3.7).
La rinuncia alla prescrizione non pu˛ essere espressa per una durata superiore al termine ordinario di 10 anni, istituito dall'art. 127 CO (consid. 3.3.8).

Inhalt

Ganzes Dokument:
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: art. 129 e 141 cpv. 1 CO, art. 141 cpv. 1 CO, art. 127 CO

Navigation

Neue Suche