Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto a

Art. 36 cpv. 2 e 27 cpv. 1 LCStr, art. 36 cpv. 2 OSStr; dovere di precedenza a un'intersezione munita di un segnale "Dare precedenza"; specchio stradale.
Doveri di precedenza alle intersezioni in caso di cattiva visibilitÓ (consid. 1.2.1 e 1.2.2). Caratteristiche dello specchio stradale (consid. 1.2.3). Quando a un segnale "Dare precedenza" posto prima di un'intersezione non vi Ŕ alcuna visuale diretta e un veicolo che circola sulla strada principale appare nello specchio stradale, il debitore della precedenza non pu˛ prevalersi di una situazione chiara. Per rispettare i suoi doveri, di principio deve fermarsi e dare la precedenza al prioritario conformemente al segnale. Il debitore della precedenza pu˛ rispettare i suoi obblighi anche se avanza un po', "a tentoni", allo scopo di avere una visuale libera sulla strada principale, di valutare direttamente la velocitÓ e la distanza del veicolo prioritario e di permettere a quest'ultimo di scorgerlo (consid. 1.3.1).

Regesto b

Art. 26 LCStr; principio dell'affidamento.
Condizioni alle quali il conducente debitore della precedenza pu˛ prevalersi del principio dell'affidamento (consid. 1.2.4). Il debitore della precedenza non pu˛ avvalersi di tale principio quando, in assenza di qualsiasi visuale diretta, un veicolo appare nello specchio stradale senza spuntare inopinatamente nÚ accelerare improvvisamente per forzare il passaggio (consid. 1.3.2).

Inhalt

Ganzes Dokument:
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: art. 36 cpv. 2 OSStr, Art. 26 LCStr

Navigation

Neue Suche