Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto

Nozione di decisione finale. - Cosa pu˛ essere oggetto di una procedura sommaria? Obbligo dell'esecutore testamentario di dare informazioni agli eredi.
1. Una decisione presa in un procedimento esecutivo sommario secondo i žž 292 sgg. PC zurighese pu˛ avere il carattere di decisione finale nel senso dell'art. 48 OG, anche se, in questo procedimento, determinate allegazioni sono rimaste inevase, riservato il diritto delle parti di farle valere in una procedura ordinaria (art. 48 OG). AutoritÓ di cosa giudicata e identitÓ delle pretese (consid. 1).
2. La questione di stabilire se, in una procedura sommaria, singole allegazioni di fatto non debbano essere prese in esame, Ŕ di diritto procedurale cantonale (consid. 2).
3. Gli eredi e l'esecutore testamentario sono tenuti ad informarsi reciprocamente sui fatti importanti per la divisione della successione. In particolare, gli eredi possono esigere che l'esecutore testamentario permetta loro di consultare i documenti riferentisi alle attribuzioni che il defunto ha fatto per atto tra vivi sia all'uno o all'altro degli eredi, sia a terzi, in quanto queste attribuzioni possano essere assoggettate a collazione (art. 626 sgg. CC) o a riduzione (art. 522 sgg. CC). A quali condizioni l'esecutore testamentario deve presentare agli eredi anche documenti in suo possesso, ma appartenenti a terzi? consid. 3).

Inhalt

Ganzes Dokument:
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: art. 48 OG, žž 292 sgg. PC, art. 626 sgg. CC, art. 522 sgg. CC

Navigation

Neue Suche