Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 
Tribunale federale
Tribunal federal
 
{T 0/2}
7B.115/2004 /bom
 
Decisione del 20 luglio 2004
Camera delle esecuzioni e dei fallimenti
 
Composizione
Giudici federali Escher, presidente,
Meyer, Marazzi,
cancelliere Piatti.
 
Parti
A.________ Sagl,
ricorrente,
 
contro
 
Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale autoritÓ di vigilanza, via Pretorio 16, 6901 Lugano.
 
Oggetto
comminatoria di fallimento,
 
ricorso LEF contro la decisione emanata il 12 maggio 2004 dalla Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale autoritÓ di vigilanza.
 
Ritenuto in fatto e considerando in diritto:
che il 22 marzo 2004, nell'ambito dell'esecuzione promossa dalla B.________ S.A. nei confronti della A.________ Sagl, l'Ufficio di esecuzione e fallimenti di Bellinzona ha notificato all'escussa la comminatoria di fallimento;
che con sentenza 12 maggio 2004 la Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale autoritÓ di vigilanza, ha respinto un ricorso della debitrice contro tale provvedimento;
che con ricorso del 7 giugno 2004 la A.________ Sagl chiede l'annullamento sia della predetta sentenza, sia della comminatoria di fallimento;
che il 9 luglio 2004 l'autoritÓ di vigilanza cantonale ha annullato, trattando il summenzionato rimedio come una domanda di revisione, la comminatoria di fallimento;
che in queste circostanze il gravame pendente innanzi al Tribunale federale Ŕ diretto contro una decisione nel frattempo annullata e riformata nel senso desiderato dall'insorgente;
che per questo motivo tale ricorso Ŕ divenuto privo d'oggetto;
che, essendo la procedura di ricorso ai sensi dell'art. 19 LEF gratuita (art. 20a cpv. 1 LEF), non occorre interpellare la ricorrente al fine di statuire sulle spese processuali;
richiamati i combinati art. 40 OG e 72 PC;
 
La Camera decide:
1.
Il ricorso Ŕ divenuto privo d'oggetto e la causa 7B.115/2004 Ŕ stralciata dai ruoli.
2.
Comunicazione alla ricorrente, alla controparte (B.________ S.A.), all'Ufficio di esecuzione e fallimenti di Bellinzona e alla Camera di esecuzione e fallimenti del Tribunale d'appello del Cantone Ticino, quale autoritÓ di vigilanza.
Losanna, 20 luglio 2004
In nome della Camera delle esecuzioni e dei fallimenti
del Tribunale federale svizzero
La presidente: Il cancelliere:
 
 
 
Drucken nach oben