Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Grössere Schrift
 
[AZA 0]
I 448/00 Ws
 
IVa Camera
 
composta dei giudici federali Borella, Rüedi, Leuzinger;
Cassina, cancelliera
 
Sentenza del 29 novembre 2000
 
nella causa
M.________, ricorrente,
 
contro
Cassa federale di compensazione, Holzikofenweg 36, Berna, opponente,
 
e
Tribunale cantonale delle assicurazioni, Lugano
 
Fatti :
 
A.- Mediante decisione 1° gennaio 1989 la Cassa federale di compensazione ha riconosciuto a M.________, nato nel 1946, una rendita intera d'invalidità a decorrere dal 1° settembre 1987, oltre a completive per moglie e figlio.
Su richiesta della consorte dell'assicurato M.________ M.________, con provvedimento 13 aprile 1999 la Cassa, constatato come i coniugi M.________ fossero separati giudizialmente dal 1994, ha statuito il versamento della rendita completiva direttamente nelle mani della moglie, con effetto a decorrere dal mese di maggio 1999.
 
B.- Avverso a quest'ultimo atto amministrativo M.________ si è aggravato al Tribunale delle assicurazioni del Cantone Ticino, il quale, statuendo per giudice unico con pronunzia 6 giugno 2000, ne ha disatteso l'impugnativa.
 
C.- L'interessato interpone a questa Corte un ricorso di diritto amministrativo, con il quale, esposte le sue disagevoli condizioni finanziarie, chiede in sostanza l'annullamento della pronunzia cantonale e della decisione da essa protetta.
 
Diritto :
 
1.- La lite avente per oggetto il pagamento di prestazioni assicurative in mano di terzi - in concreto il versamento della rendita completiva per la moglie direttamente a quest'ultima - non verte sull'assegnazione o il rifiuto di prestazioni assicurative (DTF 118 V 90 consid. 1a con riferimenti; cfr. DTF 121 V 18 consid. 2).
Il Tribunale federale delle assicurazioni deve pertanto limitarsi ad esaminare se il giudizio di primo grado abbia violato il diritto federale, compreso l'eccesso o l'abuso del potere d'apprezzamento, oppure se l'accertamento dei fatti sia manifestamente inesatto, incompleto od avvenuto disattendendo norme essenziali di procedura (art. 132 OG in relazione con gli art. 104 lett. a e b e 105 cpv. 2 OG).
 
2.- Nella querelata pronunzia, cui può essere integralmente rinviato, il giudice cantonale, ricordato il disciplinamento legale e regolamentare richiamabile in concreto, ha già correttamente indicato i motivi per cui la decisione resa dalla Cassa il 13 aprile 1999 sia incensurabile.
 
In particolare, in applicazione dell'art. 34 cpv. 4 LAI, la rendita completiva va versata, su richiesta, all'altro coniuge, se il coniuge legittimato alla rendita non provvede al sostentamento della sua famiglia o se i coniugi vivono separati. Inoltre, per l'art. 30bis OAI, due coniugi sono considerati separati ai sensi dell'art. 34 LAI se, fra l'altro, abbiano cessato di vivere in comunione domestica in seguito a decisione giudiziaria. Nella fattispecie, in data 15 luglio 1994 il giudice civile competente ha pronunciato la separazione per tempo indeterminato di M.________ M.________ e M.________. Il requisito stabilito dagli art. 34 cpv. 4 LAI in relazione con l'art. 30bis OAI essendo pertanto adempiuto, a ragione la Cassa ha quindi accolto la domanda della moglie dell'assicurato e statuito il versamento della rendita completiva direttamente nelle sue mani.
 
3.- Da queste conclusioni, il Tribunale federale delle assicurazioni non ha motivo di dipartirsi, le allegazioni ricorsuali di M.________, e in particolare le addotte difficoltà finanziarie in cui egli verserebbe, non essendo in questo contesto giuridicamente di rilievo e non essendo di conseguenza suscettibili di modificare l'esito della lite.
Per quanto precede, il gravame si rileva manifestamente infondato e deve essere respinto, mentre che la pronunzia e la decisione litigiose meritano di essere integralmente confermate.
 
Per questi motivi, il Tribunale federale delle assicurazioni, statuendo secondo la procedura semplificata dell'art. 36a OG in relazione con l'art. 135 OG,
 
pronuncia :
 
I.Il ricorso di diritto amministrativo è respinto.
 
II.Non si percepiscono spese giudiziarie.
III. La presente sentenza sarà intimata alle parti, al Tribunale cantonale delle assicurazioni, Lugano, e all'Ufficio federale delle assicurazioni sociali.
 
 
Lucerna, 29 novembre 2000
In nome del
Tribunale federale delle assicurazioni
Il Presidente della IVa Camera:
 
p. La Cancelliera:
 
 
Drucken nach oben