Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto

Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci (CVIM), art. 51 CVIM; disdetta parziale del contratto; merce non conforme al contratto; prescrizione; onere della prova.
Il diritto del compratore di dichiarare sciolto il contratto nel senso dell'art. 51 cpv. 1 CVIM con riferimento a una parte delle merci fornite presuppone che questa parte costituisca un'unitÓ economica indipendente. Ci˛ non Ŕ il caso per i componenti necessari al funzionamento di un impianto di produzione venduto come un'unitÓ. Se mancano tali componenti, l'impianto non Ŕ conforme al contratto (consid. 7.1-7.4).
Le pretese derivanti dalla fornitura non conforme al contratto si prescrivono secondo l'art. 210 CO, se la prescrizione, che non Ŕ disciplinata dal CVIM, soggiace al diritto svizzero. Giusta il cpv. 2 di questa norma il compratore pu˛ far valere in forma di eccezione le pretese prescritte derivanti dal vizio di conformitÓ, se le ha denunciate al venditore in conformitÓ all'art. 39 CVIM (consid. 7.5-7.7).
Il compratore che ha preso in consegna senza riserve la merce deve provare il vizio di conformitÓ, nella misura in cui intende dedurne diritti. Questa ripartizione dell'onere della prova vale anche quando egli si lamenta dell'incompletezza della fornitura (consid. 8.1-8.5).

Inhalt

Ganzes Dokument
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: art. 51 CVIM, art. 51 cpv. 1 CVIM, art. 210 CO, art. 39 CVIM