Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto

Art. 38 n. 1 cpv. 1 CP; liberazione condizionale.
1. Ai fini della liberazione condizionale, Ŕ sufficiente che la condotta durante l'esecuzione della pena non vi si opponga. Ci si pu˛ addirittura chiedere se la condotta durante l'esecuzione della pena rappresenti ancora un criterio indipendente o se non sia soltanto un elemento supplementare di valutazione per formulare la prognosi (consid. 1).
2. La liberazione condizionale costituisce la regola, da cui non conviene scostarsi se non sussistano valide ragioni per ritenere che essa non sarÓ efficace. Ove l'autoritÓ si scosti dalla regola, essa Ŕ tenuta a indicare i motivi che giustificano la sua decisione (consid. 2).
3. Caso di un condannato a una pena di lunga durata che, dopo aver avuto una pessima condotta durante pi¨ di cinque anni di carcere, ha rivelato un'evoluzione positiva e ininterrotta durante i quattro anni che hanno preceduto il diniego della liberazione condizionale (consid. 3a).

Inhalt

Ganzes Dokument
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: Art. 38 n. 1 cpv. 1 CP