Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto

Art. 122 cpv. 2 Cost.; art. 3 nonchÚ art. 200 cpv. 1 CPC; principio della rappresentanza paritetica nell'autoritÓ di conciliazione in materia di locazione e affitto.
Il principio, sancito dal diritto federale, della rappresentanza paritetica nelle autoritÓ di conciliazione nelle controversie in materia di locazione e affitto di abitazioni e di locali commerciali, costituisce un'eccezione all'autonomia dei Cantoni nell'organizzazione dei tribunali e delle autoritÓ di conciliazione in materia civile (consid. 2). Solo una persona che rappresenta in modo inequivocabile gli interessi dei locatori, rispettivamente dei conduttori, pu˛ esercitare in loro rappresentanza l'attivitÓ di membro dell'autoritÓ di conciliazione. Il fatto di essere affiliato a un'associazione di conduttori abilitata a proporre candidati non consente ancora di ritenere l'interessato come rappresentante univoco dei conduttori. Un'attribuzione inequivocabile alla categoria dei conduttori presuppone inoltre che l'interessato goda della fiducia dell'associazione di categoria, ci˛ che si traduce in una sua proposta di candidatura (consid. 3 e 4.1).

Inhalt

Ganzes Dokument
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: Art. 122 cpv. 2 Cost., art. 200 cpv. 1 CPC