Wichtiger Hinweis:
Diese Website wird in älteren Versionen von Netscape ohne graphische Elemente dargestellt. Die Funktionalität der Website ist aber trotzdem gewährleistet. Wenn Sie diese Website regelmässig benutzen, empfehlen wir Ihnen, auf Ihrem Computer einen aktuellen Browser zu installieren.
Zurück zur Einstiegsseite Drucken
Gr÷ssere Schrift
 

Regesto

Art. 4 e art. 37 cpv. 2 Cost., libertÓ personale; autonomia comunale; liceitÓ di tasse di stazionamento.
L'art. 37 cpv. 2 Cost. sancisce il divieto di prelevare tasse unicamente per quanto concerne il traffico su suolo pubblico conforme alla destinazione di quest'ultimo e contenuto nei limiti dell'uso comune (consid. 2a-c).
Per uno stazionamento che non Ŕ pi¨ conforme all'uso comune possono essere richieste delle tasse, anche se nelle vicinanze non esistono parcheggi gratuiti (cambiamento di giurisprudenza) (consid. 2d).
Nelle zone urbane uno stazionamento che eccede 30 minuti pu˛ essere considerato come un uso comune accresciuto del suolo pubblico (consid. 2e).
Le tasse di stazionamento non violano la libertÓ personale (consid. 3).
Il fatto di introdurre le tasse di stazionamento solo in alcune regioni contigue di una cittÓ non viola il principio della paritÓ di trattamento (consid. 5).
La tassa di stazionamento zurighese non viola il principio dell'equivalenza (consid. 6).
Il Consiglio di Stato viola l'autonomia della cittÓ di Zurigo allorquando annulla la delimitazione del campo di applicazione territoriale delle tasse di stazionamento in ragione di una pretesa violazione del principio della paritÓ di trattamento (consid. 8).

Inhalt

Ganzes Dokument
Regeste: deutsch französisch italienisch

Referenzen

Artikel: Art. 4 e art. 37 cpv. 2 Cost., art. 37 cpv. 2 Cost.