Avis important:
Les versions anciennes du navigateur Netscape affichent cette page sans éléments graphiques. La page conserve cependant sa fonctionnalité. Si vous utilisez fréquemment cette page, nous vous recommandons l'installation d'un navigateur plus récent.
Retour à la page d'accueil Imprimer
Ecriture agrandie
 

Regesto

Questo riassunto esiste solo in francese.

  SUISSE: Art. 8 CEDH. Rejet d'une demande de regroupement familial.

  L'affaire concerne le refus des autorités suisses d'accorder une autorisation d'établissement au fils d'un ressortissant égyptien naturalisé suisse.
La Cour estime que les instances nationales ont examiné de manière trop succincte l'intérêt de l'enfant et ont avancé un raisonnement plutôt sommaire pour justifier leurs décisions. Selon les juges strasbourgeois, le Tribunal fédéral aurait dû prendre davantage en considération le bien de l'enfant dans sa pesée des intérêts en présence (ch. 53-54).
Conclusion: violation de l'art. 8 CEDH.



Sintesi dell'UFG


(4° rapporto trimestriale 2016)

Diritto al rispetto della vita familiare (art. 8 CEDU); ricongiungimento familiare negato.

La causa verte sul rifiuto delle autorità svizzere di rilasciare un permesso di dimora per ricongiungimento familiare al figlio egiziano di un doppio cittadino egiziano-svizzero domiciliato in Svizzera. Il padre era partito dall'Egitto per chiedere asilo in Svizzera lasciando il figlio in custodia della madre. Grazie al matrimonio con una cittadina svizzera aveva in seguito acquisito la cittadinanza svizzera e il figlio gli aveva fatto una prima visita di tre mesi, entrando nel Paese con un visto turistico. L'anno dopo seguiva un'ulteriore visita nel quadro del ricongiungimento familiare, ma il padre rispedì il figlio in Egitto per via di un conflitto con la matrigna. Separatosi dalla moglie svizzera, il padre aveva poi fatto nuovamente domanda di ricongiungimento familiare per il figlio, per il quale deteneva l'autorità parentale secondo il diritto egiziano. La domanda è stata respinta dalle autorità svizzere. Stando ai ricorrenti, il rifiuto della domanda violava l'articolo 8 CEDU. La Corte constata che non è possibile rispondere in maniera univoca alla domanda sull'interesse prevalente: quello dei ricorrenti al ricongiungimento familiare oppure quello pubblico al controllo dell'immigrazione. I tribunali nazionali si erano però limitati a un esame generico degli interessi del figlio - allora minorenne - motivando la propria decisione in modo sommario. Agli interessi del minore non è pertanto stato dato il giusto rilievo. Violazione dell'articolo 8 CEDU (unanimità).

contenu

Arrêt CourEDH entier
résumé (français)

références

Article: Art. 8 CEDH