Avis important:
Les versions anciennes du navigateur Netscape affichent cette page sans éléments graphiques. La page conserve cependant sa fonctionnalité. Si vous utilisez fréquemment cette page, nous vous recommandons l'installation d'un navigateur plus récent.
Retour Ó la page d'accueil Imprimer
Ecriture agrandie
 

Regesto

Protezione delle acque, licenza edilizia. LF dell'8 ottobre 1971 (LCIA).
Ordinanza generale sulla protezione delle acque, del 19 giugno 1972/6 novembre 1974 (OPA).
1. Relazione tra gli art. 19 e 20 LCIA, interpretazione dell'art. 20, la cui redazione Ŕ imprecisa. Nozione di zona edificabile ai sensi della LCIA: la "zona residua" prevista in un piano comunale delle zone non corrisponde a tale nozione, anche se il diritto cantonale vi autorizza non soltanto costruzioni agricole e forestali o destinate ad interessi pubblici, bensý anche altre quando siano dati determinati presupposti (conferma della giurisprudenza) (consid. 2a, b).
2. Bisogno oggettivamente fondato (art. 20 LCIA; art. 27 al. 1 OPA nel testo modificato il 6 novembre 1974). Case d'abitazione la cui ubicazione non sia vincolata dalla loro destinazione non possono essere costruite nella "zona residua", neppure se esiste la possibilitÓ di raccordarle ad una canalizzazione (consid. 2c).

contenu

document entier
regeste: allemand français italien

références

Article: art. 19 e 20 LCIA