Avviso importante:
Le versioni vecchie di Netscape non sono in grado di mostrare i grafici. La funzionalità della pagina web è comunque garantita. Se volesse utilizzare frequentemente questa pagina, le raccomandiamo di installare un browser aggiornato.
Ritorno alla pagina principale Stampare
Scrittura aggrandita
 

Regesto

Procedura di rivendicazione (art. 106 e segg. LEF) quando un terzo fa valere che il credito sequestrato o pignorato gli appartiene.
Decadenza del diritto di rivendicazione di un terzo che tarda maliziosamente ad annunciare la sua pretesa all'ufficio di esecuzione? Il fatto di annunciare la rivendicazione presuppone una sufficiente conoscenza del sequestro o del pignoramento.
La circostanza che un terzo rivendicante risiedente all'estero aspetta molto tempo prima di far conoscere la sua pretesa non permette di concludere senz'altro ch'egli intende ritardare la procedura d'esecuzione o che deve comunque rendersi conto che il suo atteggiamento provoca un simile ritardo.
Dovere d'informazione dell'ufficio di esecuzione quando il debitore del credito sequestrato o pignorato gli comunica che il suo creditore non il debitore escusso, ma un terzo determinato.
Posizione delle parti nel processo di rivendicazione.