Avviso importante:
Le versioni vecchie di Netscape non sono in grado di mostrare i grafici. La funzionalità della pagina web è comunque garantita. Se volesse utilizzare frequentemente questa pagina, le raccomandiamo di installare un browser aggiornato.
Ritorno alla pagina principale Stampare
Scrittura aggrandita
 

Regesto

Cooperativa d'abitazione; contratto di locazione concluso dalla cooperativa con il socio-conduttore; relazione fra la disdetta della locazione da parte della societÓ cooperativa e l'esclusione dalla societÓ.
Qualora il rapporto corporativo, che lega il socio-conduttore e la cooperativa d'abitazione, e il rapporto obbligatorio, che risulta dalla conclusione del contratto di locazione fra la societÓ cooperativa e il socio-conduttore, non siano stati abbinati mediante un accordo specifico delle parti, la societÓ cooperativa pu˛ disdire il contratto di locazione senza escludere il socio inquilino dalla societÓ; Ŕ tuttavia necessario che il motivo della disdetta possa permettere anche l'esclusione dalla cooperativa (consid. 2.1-2.4).
La persistente mancanza di riguardo verso i vicini, che permette la disdetta straordinaria della locazione (art. 257f cpv. 3 CO), configura anche, nel diritto della societÓ cooperativa, una violazione dell'obbligo di fedeltÓ del socio (art. 866 CO), suscettibile di giustificare l'esclusione dalla cooperativa per motivi gravi (art. 846 cpv. 2 CO) (consid. 2.5).

contenuto

documento intero
regesto: tedesco francese italiano

referenza

Articolo: art. 257f cpv. 3 CO, art. 866 CO, art. 846 cpv. 2 CO